Le soluzioni di Xylem per il nuovo centro congressi di Roma

Il nuovo Roma Convention Center è l’edificio più grande realizzato negli ultimi 50 anni nella capitale, si estende per una superficie di 55.000 mq nello storico quartiere dell’EUR e comprende un centro congressi da 8.000 posti con hotel adiacente. Il punto focale del centro è “La Nuvola,” una struttura semitrasparente in fibra di vetro sospesa all’interno di una teca gigante di vetro in cui si trova un auditorium da 1.800 posti.

Il design architettonico moderno del centro comprende soluzioni logistiche innovative e materiali tecnologicamente avanzati, tra cui un efficiente impianto per raffreddamento, riscaldamento e acqua calda sanitaria dotato anche di impianto antincendio per il quale sono stati utilizzati diversi prodotti Xylem. La soluzione di Xylem comprende le pompe sommerse per pozzi Lowara Z10, due gruppi di pressione Lowara GHV20 con azionamenti a velocità variabile Hydrovar e due gruppi di pressione antincendio Lowara GEM.

Massimo comfort e minimo consumo energetico

In un progetto di tale complessità, una delle maggiori sfide per i progettisti del centro consisteva nell’individuazione di soluzioni di sistema in grado di assicurare il massimo livello di comfort con il minimo consumo energetico possibile, pur rispettando le normative rigorose previste per i grandi luoghi pubblici. Alla ricerca di soluzioni efficienti per la fornitura dell’acqua calda e dell’acqua fredda a questo vero e proprio colosso di ingegneria, Eur SpA si è rivolta a Condotte SpA e Xylem.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

“I percorsi lunghi e intricati del centro congressi ci hanno costretto a integrare architettura e tecnologia, estetica e affidabilità, comfort e funzionalità”, afferma Luca Di Cesare, Plant Manager in Condotte SpA. “Le attrezzature e i materiali dovevano essere calibrati alla perfezione, e di conseguenza la scelta e il dimensionamento di ogni componente sono stati determinanti”.

Forniture d’acqua affidabili e sostenibili

Al cuore del centro congressi si trova l’impianto di climatizzazione e riscaldamento centralizzato, che prevede due unità di raffreddamento e cinque pompe di calore polivalenti per soddisfare tutti i requisiti di raffreddamento, riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria.

L’acqua viene prelevata da un lago nelle vicinanze per mezzo delle pompe sommerse per pozzi Lowara Z10 di Xylem che alimentano il circuito di condensazione. L’acqua viene quindi filtrata e diretta alle varie unità di raffreddamento per la condensazione, poi restituita al lago con un aumento termico massimo di 5°C per evitare danni all’ecosistema.

“In caso di problema, ad esempio un’interruzione di corrente nella sala trasformatori, e conseguente interruzione del prelievo d’acqua dal lago da parte delle pompe”, spiega Di Cesare, “entrano in funzione tre pompe di riserva Lowara FHF da 90 kW installate specificatamente a tal scopo, che per un periodo di tempo limitato provvedono a prelevare l’acqua da apposite cisterne e convogliarla alle unità di raffreddamento”.

Pompe di ricircolo a basso consumo energetico

L’acqua in uscita dalle unità di raffreddamento e dalle pompe di calore polivalenti viene convogliata nel circuito primario e pompata da una serie di pompe centrifughe ad aspirazione assiale Lowara FHS e FHF (ora disponibili come pompe serie e-NSC) al circuito secondario, progettato per servire componenti quali pannelli radianti, unità di trattamento e condizionamento di precisione dell’aria. L’acqua viene quindi pompata attraverso il circuito secondario a tutti gli impianti per mezzo delle pompe Lowara FHS con regolatori Hydrovar per una regolazione ottimale della potata, assicurando un risparmio energetico considerevole.

Per l’acqua calda sanitaria sono stati installati due gruppi di pressione GHV20 di Lowara equipaggiati con regolatori Hydrovar: uno a bassa pressione per il pianoterra e uno ad alta pressione per l’auditorium de La Nuvola. La qualità dell’acqua è garantita dall’integrazione di sistemi di trattamento con addolcitori e dispositivi per il dosaggio del cloro sia nelle pompe ad alta che in quelle a bassa pressione.

Protezione antincendio

L’affidabilità elevata dei sistemi di Xylem è stata determinante anche per la progettazione dell’impianto antincendio per il centro congressi da 300 milioni di euro. L’impianto comprende due gruppi di pressione antincendio Lowara GEM, uno per il centro congressi e uno per l’hotel adiacente, entrambi conformi alla norma EN 12845 per i sistemi automatici a sprinkler.

Ogni gruppo prevede due pompe elettriche di servizio, una delle quali di riserva, e una pompa pilota impiegata per compensare eventuali perdite di lieve entità nell’impianto antincendio. Le pompe prelevano l’acqua da due cisterne da 400 m3 e servono sia gli irroratori che l’installazione UNI, che comprende un sistema di nebulizzazione avanzato progettato per proteggere gli arredi di design in ciliegio dell’auditorium de La Nuvola.

Un progetto di successo

I lavori per la realizzazione del centro congressi sono iniziati nel 2008. Le pompe sono state installate a partire dal 2012, ma sono entrate in servizio solamente nel 2016. “La messa in servizio è avvenuta senza intoppi”, afferma Di Cesare. “Xylem è riuscita a rispondere in modo più che adeguato alle nostre esigenze e alle nostre aspettative”.

ISCRIVITI A IMPELLER

 

Nuova serie di articoli

In primo piano: le sfide presenti e future per le aziende pubbliche di servizi

Inizia a leggere

Abbonati alla nostra newsletter

Newsletter