Xylem installa la prima barriera UV anti-cryptosporidium in Florida

Un impianto di depurazione in Florida (USA) sarà presto il primo dello stato equipaggiato con una barriera UV anti-cryptosporidium. Per contribuire a proteggere West Palm Beach dal cryptosporidium, Xylem fornirà il proprio sistema di disinfezione UV avanzato Wedeco serie LBX.

Il cryptosporidium è la principale causa delle epidemie a trasmissione idrica negli USA, che ogni anno interessano quasi 750.000 persone con sintomi potenzialmente gravi. Poiché il cryptosporidium, un parassita resistente al cloro, può essere inattivato facilmente con un dosaggio ridotto di raggi ultravioletti (UV), molti gestori di impianti di depurazione stanno passando alla disinfezione UV per la fornitura di acqua potabile sicura alle rispettive comunità.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Con una portata attuale di 47 milioni di galloni al giorno (MGD – million gallons per day) (178 milioni di litri), l’impianto di depurazione di West Palm Beach provvede a depurare l’acqua proveniente dall’East Clear Lake per uso potabile sia della città che delle comunità limitrofe, tra cui diversi ospedali. Al termine del grande progetto di ristrutturazione in corso, l’impianto servirà più di 110.000 persone, raggiungendo una portata massima di depurazione di 50 MGD.

I vantaggi della disinfezione UV nel trattamento dell’acqua

L’aggiunta del sistema di disinfezione UV Wedeco serie LBX di Xylem assicurerà una maggiore protezione dell’impianto di depurazione dal cryptosporidium, costituendo un’ulteriore barriera dai patogeni e contribuendo ad aumentare la sicurezza, l’affidabilità e la qualità dell’acqua prodotta dalla città. Inoltre, il sistema di disinfezione UV efficiente ed economico ridurrà la dipendenza dell’impianto dal cloro, con un evidente impatto positivo sull’ambiente.

La disinfezione UV rappresenta un’alternativa sostenibile a quella mediante prodotti chimici come il cloro, che possono produrre sottoprodotti nocivi. Xylem fornirà 6 sistemi di disinfezione UV Wedeco LBX 1500e, installati in parallelo. Progettato per impianti di depurazione di medie e grandi dimensioni, applicazioni industriali e di riuso dell’acqua, il sistema UV Wedeco LBX di Xylem è stato il primo a circuito chiuso e bassa pressione con lampade ad amalgama UV ad alto rendimento al mondo ad ottenere la certificazione Title 22 da parte della Divisione Acqua Potabile del Comitato di Controllo per le Risorse Idriche dello Stato della California.

Il sistema di disinfezione UV con il costo nel ciclo di vita più basso sul mercato

I sistemi di disinfezione UV Wedeco LBX 1500e di Xylem, sviluppati specificatamente per aggiungere una quadrupla protezione dal cryptosporidium, sono stati scelti da West Palm Beach in primo luogo per il costo ridotto nel ciclo di vita, grazie all’efficienza energetica delle lampade LPHO a bassa pressione Wedeco Ecoray e alla perdita di prevalenza contenuta dei reattori UV.

“L’obiettivo primario di Xylem è aiutare i clienti a realizzare infrastrutture idriche resilienti in grado di assicurare la continuità e la qualità delle forniture pubbliche di acqua potabile in ogni condizione”, afferma David Tomowich, Wedeco Technical Sales Manager in Xylem. “In qualità di fornitori di acqua potabile in tutto il Paese, siamo orgogliosi di poter contribuire alla lotta al cryptosporidium con le nostre soluzioni affidabili, sostenibili ed economiche di disinfezione UV”.

I lavori di ristrutturazione dell’impianto di depurazione di West Palm Beach sono iniziati nel 2016 e l’impianto dovrebbe tornare in servizio nel 2018.

ISCRIVITI A IMPELLER

 

Nuova serie di articoli

In primo piano: le sfide presenti e future per le aziende pubbliche di servizi

Inizia a leggere

Abbonati alla nostra newsletter

Newsletter